Radovan Karadzic: la latitanza del «boia» serbo, l’amante a Milano e la giudice che quasi riuscì ad arrestarlo

di Francesco Battistini e Marzio G. Mian «Era una ragazza serba, andava in palestra ed era anche l’amante di un industriale italiano che non sapeva nulla»: nel libro-inchiesta «Maledetta Sarajevo» l’intervista alla procuratrice dell’Aia Carla Del Ponte e al criminale di guerra che fu tra i più ricercati al mondo, oggi all’ergastolo sull’isola di Wight. […]